Le 5 notizie geek tech più popolari

  • 1

    Windows 10, rimosso l’aggiornamento con bug

    Alcuni utenti hanno scoperto che, al termine dell’installazione e dopo il successivo riavvio del computer, sono state ripristinate le impostazioni predefinite del sistema operativo.
  • 2

    Possibile rivoluzione Google News: pagati i contenuti di qualità

    Il colosso di Mountain View non ci penserebbe due volte laddove ritenesse necessario pagare per del giornalismo di qualità, così da favorire tutto il movimento, e combattere quell’accozzaglia di notizie che purtroppo ancora farcisce il web (molto delle quali frutto di mere invenzioni, magari anche redatte ad hoc per trarre in inganno l’utente).
  • 3

    Piano per il digitale, ora l’Europa fa sul serio

    onlife di JAIME D'ALESSANDRO Il piano La Commissione ha quindi intenzione di stabilire un piano per punti chiave: innanzitutto le regole comuni per lo spazio digitale europeo, da discutere entro la seconda metà del 2020 per poi farle diventare realtà nel 2021 con il Data Act; sviluppare le infrastrutture europee per la conservazione e l'elaborazione dei dati con una strategia industriale che verrà presentata a marzo e nel frattempo, supportare iniziative come quella tedesca di Gaia-X per un cloud europeo; l'investimento di un miliardo di euro per la creazione dello spazio unico digitale e di altri 600 milioni per ridurre l'attuale frammentazione in un programma specifico chiamato Connecting Europe Facility Program.
  • 4

    Apple dovrà risarcire i dipendenti che ha perquisito dopo il lavoro

    La policy di Apple prevede che gli addetti ai negozi vengano sottoposti a ricerche nei loro effetti personali e anche alla verifica dei numeri di serie della "tecnologia personale".
  • 5

    Google Station, le postazioni Wi-Fi pubbliche giungono al capolinea

    Il colosso di Mountain View assicura comunque che il proprio impegno nella Next Billion Users Initiative, il cui obiettivo è portare online un numero sempre più alto di persone concentrandosi sui mercati in via di sviluppo, non verrà a meno: semplicemente prenderà nuove forme.